Se Berlusconi è come Trump, che cosa può l’America imparare da Italia? – Sail Gallery
Connect
To Top

Se Berlusconi è come Trump, che cosa può l’America imparare da Italia?

Dato che gli italiani sono stati governati per nove anni da un PM che è stato spesso paragonato al nuovo presidente eletto, che cosa possiamo Stati Uniti imparare da loro?

Composito di Silvio Berlusconi e Donald Trump.
Silvio Berlusconi e Donald Trump. Composite: AP / Getty Images

Tra le personalità politiche che si congratula con Donald Trump per la sua vittoria elettorale a sorpresa è stato il politico al quale il miliardario magnate immobiliare e stella reality è molto spesso stati confrontati: Silvio Berlusconi .

L’ex primo ministro e miliardario magnate dei media di destra italiano, che è stato perseguitato dai reclami che ha usato una prostituta minorenne alle sue famigerate feste “bunga bunga” e contati Vladimir Putin come uno stretto alleato e amico, ha detto che i confronti tra i due erano “ovvio “e che Trump avrebbe governato con” autorità ed equilibrio “.

Se è vero che Berlusconi e Trump, due showmen che hanno scaglia contro gli immigrati, le donne deriso e mirati libertà di stampa, sono infatti tagliati dalla stessa stoffa, può anche essere il caso che pochi capiranno costernazione liberali americani nei prossimi anni, come la italiani.

Ecco, allora, sono alcuni avvertimenti – e poche parole di consiglio.

L’opposizione politica: ‘Smetti di piangere e cercare di capire i suoi elettori

Per anni, il comportamento maleducato di Berlusconi è stato un regalo di oppositori politici e giornalisti che erano liberi di mettere in ridicolo lui. Ma in ultima analisi, non ha dimostrato una opposizione efficace.

“Avversari di Berlusconi avevano un molto ampio e aperto viale e non potevano resistere a cammina per quel viale. Questo li ha portati a una serie di sconfitte. Perché quando ha detto: ‘L’Occidente è [superiore]’, e gli avversari ha detto: ‘Come politicamente scorretto, imperialista bianco’, la realtà è che una grande parte degli elettori italiani ha detto in privato: ‘Ha ragione “, ha detto Giovanni Orsina, autore di berlusconismo e l’Italia , un’esplorazione di come Berlusconi ha tenuto il potere.

Silvio Berlusconi aggiustandosi la cravatta durante la registrazione del programma televisivo italiano 1 Rai 'Porta a porta'.
Pinterest
Silvio Berlusconi aggiustandosi la cravatta durante la registrazione del programma televisivo italiano 1 Rai ‘Porta a porta’. Fotografia: Guido Montani / EPA

Opporsi Berlusconi da lui ridicolizzando, Orsina ha detto, è stato un modo di predicare ai convertiti, come sono stati tentativi di avvertire che il governo di Berlusconi ha rappresentato la fine della democrazia italiana.

“Il modo più potente per gli si oppongono, ma non è mai stato realmente fatto sul serio, è stato quello di cercare di capire ciò che i suoi elettori vogliono e cercare di affrontare la necessità dei suoi elettori. No scherzi, smettere di gridare, smettere di piangere, smettere di dire: ‘E’ un orrore e disastro ‘; cercare di capire seriamente ciò che i suoi elettori vogliono, e la sinistra non è mai stato veramente successo nel farlo “, ha detto Orsina.

Libertà di stampa: i giornalisti ‘deve diffidare di complicità’

Trump non ha fatto mistero del suo disprezzo per i media, dopo aver promesso durante la sua campagna per “aprire le nostre leggi sulla diffamazione” per rendere più facile per citare in giudizio organizzazioni dei media per i danni – individuando il New York Times, la CNN, e il Washington Post, tra gli altri – e promettente: “Se divento presidente, che stanno andando ad avere questi problemi.”

Donald Trump sarà più facile fare causa organizzazioni dei media.
Pinterest
Donald Trump sarà più facile fare causa organizzazioni dei media. Fotografia: Justin Sullivan / Getty Images

L’ascesa di Berlusconi in Italia è stato inesorabilmente legato al suo controllo dei media. Egli non solo ha esercitato influenza sulle organizzazioni controllate dallo Stato attraverso il suo ruolo di primo ministro, ma attraverso il proprio impero mediatico, tra cui una grande emittente e gli editori.

“Molti giornalisti sono stati complici anche senza essere controllato, ad esempio da condizioni di accettare, o quando ha scelto i giornalisti ha preferito per le interviste”, ha detto Jacopo Iacoboni, giornalista politico a La Stampa.

In quello che fu poi chiamato “l’editto bulgaro”, Berlusconi nel 2002 ha accusato i giornalisti a controllo statale RAI di usare “la televisione come mezzo di comunicazione criminale”, in parte a causa di rapporti che presunti Berlusconi ha avuto legami con la criminalità organizzata. I giornalisti sono stati successivamente licenziati e vietato di lavorare per la RAI.

sessismo di tutti i giorni: prepararsi per una nuova rimonta femminista

Berlusconi è stato infine assolto consapevolmente assumere un prostituta minorenne alle sue famigerate feste “bunga bunga”, e di aver abusato della sua posizione per coprire lo compongono. Ma la sua permanenza in carica è diventato sinonimo di umiliante quotidiana delle donne – in particolare in televisione – come oggetti sessuali, come il primo ministro regolarmente insultato e deriso le donne in pubblico, anche facendo scherzi del sesso in occasione di eventi pubblici destinati ad onorare conquiste delle donne.

In Italia di Berlusconi, aspetto di una donna erano di primaria importanza. Il primo ministro ha nominato anche un ex modella e showgirl a servire come ministro pari opportunità.

L’ossessione di Trump con gli sguardi delle donne è simile stato ben documentato in tutta la sua campagna per la presidenza, tra cui le sue donne di rating su una scala di 1-10, e numerose accuse di molestie sessuali e aggressioni.

Ma in Italia ci fu anche una reazione, e un risveglio tra alcune donne italiane, secondo Emma Bonino, l’ex ministro degli esteri e femminista che ha aiutato l’aborto e divorzio diritti sicuri in Italia nel 1970.

“L’atteggiamento di Berlusconi ha indotto una sorta di rivolta da parte delle donne, e gruppi di donne, che erano stati in silenzio e di assenza per anni, anche sulle questioni femminili importanti”, ha detto Bonino. Esso ha spinto l’opposizione a stereotipi femminili, soprattutto nei media, e la piaga della violenza domestica, che si era recato spesso non riconosciuta, ha detto.

La destra religiosa: una diabolica alleanza?

Berlusconi ha avuto un tacito accordo con la chiesa cattolica romana che lo ha aiutato a mantenere il potere.

vescovi italiani guardavano da un’altra parte e non criticare quello che potrebbe altrimenti essere stato ritenuto un comportamento meno-che-cristiana, a patto che Berlusconi li ha aiutati nella loro agenda legislativa, tra cui il blocco unioni dello stesso sesso, che limita i trattamenti di fertilità opposti dalla chiesa, e generalmente affrontare la loro paura di essere “inghiottita dalla secolarizzazione, l’Islam [sotto forma di immigrazione], e la liberalizzazione”, ha detto Massimo Faggioli, uno storico chiesa di Villanova University.

Cinque anni dopo le sue dimissioni dalla carica, l’Italia non ha ancora alcuna prospettiva di passare il matrimonio omosessuale in legge (anche se le unioni civili sono ora legale), i genitori omosessuali non hanno diritti legali sui loro figli, un trattamento di fecondazione in vitro è limitato alle coppie sposate , e la maternità surrogata – fortemente osteggiato dalla chiesa – è illegale.

Donald Trump e la terza moglie, Melania.
Pinterest
Donald Trump e la terza moglie, Melania. Fotografia: Jim Watson / AFP / Getty Images

Allo stesso modo, il tre volte sposato Trump – che non ha mai parlato in modo convincente di avere fede religiosaha vinto il sostegno di quattro su cinque evangelici bianchi , in gran parte in base alle loro speranze che Trump avrebbe eleggere giudici anti-aborto conservatori alla Corte Suprema. Anche se ha ricevuto scarsa attenzione, Trump ha anche promesso di abrogare il divieto 1954 che impedisce organizzazioni esenti come le chiese di farsi coinvolgere nella politica , un cambiamento che potrebbe dare chiese un ruolo ancora più potente nella politica americana.

Berlusconi e la legge: un precedente preoccupante

La scorsa settimana Trump stabilì cause di frode in materia di Trump Università per $ 25 milioni, la rimozione di un mal di testa legale pur avendo promesso di combattere i casi ad oltranza.

Egli ha anche affermato che egli è oggetto di una verifica da parte delle autorità fiscali degli Stati Uniti e, prima della sua elezione, aveva minacciato di citare in giudizio le donne che lo avevano accusato di molestie sessuali e aggressione.

Berlusconi ha affrontato coinvolgimenti simili con il sistema giudiziario e le questioni alla fine lo pressione e costretto la sua capacità di passare la legislazione. I pubblici ministeri che hanno cercato di accusarlo di crimini sono stati derisi come comunisti non eletti, e c’è un rapporto velenoso presto sviluppato tra giudici e pubblici ministeri e l’ufficio del primo ministro.

Silvio Berlusconi nel corso di un processo per frode fiscale a Milano.
Pinterest
Silvio Berlusconi nel corso di un processo per frode fiscale a Milano. Fotografia: Filippo Monteforte / AFP / Getty Images

“Berlusconi ha cercato di usare il suo potere politico per difendersi, fare le leggi e con la sua posizione di primo ministro per ritardare le prove. Ci sono stati anche diversi tentativi di legge – come fare una legge che, come Presidente della Repubblica non si può andare a processo fino a quando si è in potere – ma non ha mai veramente riuscito “, ha detto Orsina.

Trump entra alla Casa Bianca dopo le elezioni contenzioso in cui ha deriso investigatori federali presso l’FBI, ma anche dopo che era stato visto come essere stato aiutato dal direttore dell’FBI, James Comey, che ha fatto un annuncio a sorpresa circa la continuazione di una sonda nel Hillary Clinton – che era poi caduto – 11 giorni prima delle elezioni. Trump ha anche cercato di ritardare un processo per frode civile in una delle sue imprese fino a dopo il suo insediamento.

I diritti delle minoranze: ‘I migranti sono stati capro espiatorio per il declino della società’

Come Trump, l’ascesa di Berlusconi è stato alimentato da suo punto di vista anti-immigrati, in particolare contro i rom e, più tardi, i migranti. Nei suoi ultimi anni in carica, defezioni dal partito di Forza Italia di Berlusconi lo ha costretto a guardare in Italia di estrema destra – anche più di quello che aveva prima – per mantenere la sua coalizione, in sostanza, costringendolo a chiudere le braccia con la xenofoba Lega Nord, che ha chiesto l’espulsione dei migranti. Una dinamica simile potrebbe presto essere al lavoro negli Stati Uniti.

Mentre Donald Trump questa settimana chiamato per la deportazione di 2 milioni a 3 milioni di immigrati senza documenti che hanno commessi reati, ha lasciato la porta aperta a ancora di più le deportazioni in seguito, anche se lo speaker repubblicano della Camera, Paul Ryan, che è un conservatore tradizionale, ha negato c’era interesse per una “forza di espulsione”. Una rottura tra Trump e Ryan potrebbe costringere Trump a cercare alleanze tra i repubblicani ancora più di destra materia di politica dell’immigrazione.

Donald Trump si incontra con l'altoparlante della Camera, Paul Ryan, a Capitol Hill, Washington.
Pinterest
Donald Trump incontra presidente della Camera, Paul Ryan, a Capitol Hill, Washington. Fotografia: Joshua Roberts / Reuters

La posizione delle minoranze nella società italiana, secondo il senatore e diritti umani esperto di Francesco Palermo, è stato “colpito duramente”, in gran parte a causa di una serie di “decreti di emergenza” che hanno cercato di espellere i rom in Italia. I fondi per le minoranze tradizionali sono stati ridotti e sono ora 1/10 di quello che erano nel 2000, Palermo ha detto, e migranti “sono stati capro espiatorio per il calo complessivo della società”.

“Non credo che le minoranze saranno un obiettivo diretto sotto l’amministrazione Trump, in quanto ciò avrebbe immediatamente sotto i riflettori. Ma più preoccupante, il deterioramento della loro situazione sarà una conseguenza del clima sociale. Questo è in qualche modo simile alla tendenza che abbiamo osservato in Italia con Berlusconi “, ha detto Palermo.

Il danno fatto

Berlusconi non in ultima analisi, sconfiggere le istituzioni democratiche italiane. Ma il danno permanente ha inflitto, secondo Guy Dinmore, un ex corrispondente del Financial Times che ha coperto ultimo mandato di Berlusconi, è venuto nel modo suo premierato tre volte celebrato e normalizzato il dileggio delle regole, anche per quanto riguarda il pagamento delle tasse.

Silvio Berlusconi.
Pinterest
Sotto premiership di Silvio Berlusconi, ‘persone sono state quasi incoraggiati a non pagare le tasse’. Fotografia: Alessandro Di Meo / EPA

“Quello che ha fatto è stato quello di perpetuare il vecchio sistema ha ereditato, che era un sistema clientelare in cui la meritocrazia non ha avuto luogo, e la corruzione è diffusa, e le persone erano quasi incoraggiata da Berlusconi di non pagare le tasse. L’Italia era una palude … e ha fatto peggio “, ha detto Dinmore.

Giornalista Iacoboni d’accordo, dicendo che la impatto duraturo di Berlusconi era “l’idea culturale che si potrebbe fare nulla nei propri interessi.”

“Ha legittimato ogni tipo di infrazione delle regole, tornando alla sua carriera televisiva nel 1980. E ‘stato come dire:’ Voi italiani piace essere grave con le donne? Ebbene, io vi dico, si può fare questo ‘. Credo che questo [idea si può fare nulla per favorire i propri interessi] è molto peggio anche le accuse di legge. ”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

More in Uncategorized

Copyright © 2015 DeVoe Theme. Theme by MVP Themes, powered by Wordpress.